martedì 28 maggio 2013

Maritozzi romani ma non solo romani

Maritozzi romani ma non solo romani

un'altra chicca della tradizione romana sono i maritozzi, una sorta di pane morbido arricchito di sapori... una vera delizia per i palati più golosi, il nome deriva dall'usanza di offrire questo dolce nei periodi matrimoniali, le future spose che ricevevano il dolce, soprannominavano maritozzi i loro donatori, così da farne derivare l'origine del nome

tipico del Lazio e di Roma in particolare, diffuso in tutto il territorio con le sue varianti, infatti nel nord i panettieri hanno versioni di queste golose pagnottine dolci... questa la mia  in due modi  ;)

Maritozzi romani ricetta di dolci brioches tipicamente italiane

Maritozzi con ganache di fondente




ingredienti


  • 550 gr. di farina 00 ( sempre indicativo dal tipo di farina che usate potrebbe servirne di più)
  • 180 gr. di lievito madre rinfrescato (vedi qui)
  • 180 gr. di latte     
  • 3/2 uova
  • 50 gr. di succo di limone/arancia
  • scorza grattugiata di limone/arancia
  • 100 gr. di zucchero
  • 50 gr. di olio evo



per una versione più romana e senza LM

  • 400 gr di farina "00"
  • 100 di zucchero
  • scorza grattugiata d'arancia
  • 1 dado di lievito di birra
  • 3 cucchiai di olio evo
  • 2 uova
  • uvetta e pinoli a piacere
  • 140 gr di latte tiepido
  • vaniglia un pizzico

per la farcitura sono ottime:

  • panna montata
  • nutella
  • ganache
  • mousse di cioccolato o di frutta......



Maritozzi romani prepariamo le porzioni e lasciamo lievitare
maritozzi prima e dopo lievitazione con la pm

prepariamo i Maritozzi 

mescoliamo l'uovo con lo zucchero ed un pizzico di sale con la frusta, aggiungiamo l'olio, il succo del limone e la buccia, mescoliamo aggiungendo  la farina
lavoriamo con la spatola per amalgamare bene, aggiungiamo il latte tiepido ed il lievito madre

tempo di preparazione impastiamo per qualche minuto fino ad ottenere un bel panetto morbido
lasciamolo tutta la notte a lievitare, dopodichè formiamo dei filoncini dai quali porzioneremo 50 gr d'impasto che adageremo in una teglia rivestita da cartaforno e lasceremo rilievitare fino al raddoppio del loro volume

la mia amica Sandra decreta che i maritozzi si devono 'baciare' quindi metteteli pure piuttosto vicini in teglia

tempo di cottura
arrivati a lievitazione inforniamo a 180° per circa 15 minuti (dipende sempre dal vostro forno)


Maritozzi romani preparati con lievito di birra
maritozzi lavorazione con ldb


la versione con ldb
in una terrina fare intiepidire il latte unire lo zucchero l'olio evo le uova intere il lievito infine la farina.
aggiungere l'uvetta ammollata ed infarinata ed i pinoli
impastate il tutto e fare un panetto lievitare per circa 2 ore.

quando il composto è lievitato con il mattarello stendete e tagliate rotonde appoggiate sulla placca da forno e fare lievitare ancora x 1 ora circa 

infornate per 15/20 minuti circa a forno caldo 170°
appena freddi tagliateli a metà è farciteli con la  panna e cioccolato e spolverate di zucchero a velo, non lo faccio perchè non piace a me ..


Maritozzi romani

maritozzi alla panna 


con questa ricetta partecipo alla raccolta delle mie  amiche Sandra ed Annaferna  sull'olio d'oliva orgogliosa di poterlo fare visto che lo adoro ed'è l'unico olio che uso viste le sue proprietà che vi ho raccontato qui


16 commenti:

  1. Se li vede la mia suocerina se li mangia tutti!!!!!!Segno la ricetta così qualche volta glieli preparo!

    RispondiElimina
  2. Adesso ne mangerei almeno 5 *____*

    RispondiElimina
  3. Un attentato in piena regola, che ripeterò anche io!
    Ale

    RispondiElimina
  4. WAW: super golosi! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  5. Mmmhhhh che golosità, grazieeeee........

    RispondiElimina
  6. ciao cara
    grazie per questa fantastica ricetta che non mancherò di provare!!
    ti inserisco subito nella raccolta
    baci

    RispondiElimina
  7. I maritozzi sono buonissimi!!! e tuoi sono bellissimi, brava complimenti!!

    RispondiElimina
  8. Che buoni!! Ne vorrei uno subito! Buona giornata Daniela.

    RispondiElimina
  9. Risposte
    1. arf arf arf ... sono arrivata a brucio ma ci sono per la raccolta ;)

      Elimina
  10. Da romana li ho fatti tante volte ma con la panna tutta la vita ovviamente e con lo spacco centrale semiaperto, come si usa da noi!

    RispondiElimina
  11. ciao Luisella questi maritozzi sono ottimi li faro' pure io grazie della ricetta

    RispondiElimina
  12. Che buoniii.. che belli...
    Sono i preferiti di mi nonna! Ora però col diabete li vede un pò col binocolo..
    :D

    RispondiElimina